La parete dietro al letto: come decorarla?

La parete dietro al letto: come decorarla?

Come decorare le pareti della camera da letto?

Quando entriamo in camera da letto il primo punto dove si posa lo sguardo è la parete dietro al letto. Decorare questa parete in modo alternativo può rinnovare l’intero ambiente. Proprio come il pittore dà libero sfogo alla propria creatività dinanzi ad una tela bianca e vuota, lo stesso vale per noi e la nostra parete dietro al letto. È per noi il giusto spazio dove liberare la fantasia ed esprimere il proprio stile. Ecco di seguito delle ispirazioni dalle quali potrai prendere spunto:

CARTA DA PARATI

Se stai pensando che la carta da parati sia démodé oppure un complemento d’arredo d’altra epoca, ti stai sbagliando di grosso. Scordati le vecchie carte da parti anni ’60 in stile “casa della nonna”. Le nuove carte da parati sono versatili, moderne e si adattano a tutti gli stili, da quello più moderno al classico.

Ora ti sveliamo un particolare che non è poi così scontato. La carta da parati non sempre è fatta di carta. Sono vari i materiali alternativi: stoffa, nylon, tessuto lavabile. Fortunatamente le nuove tecnologie hanno permesso di semplificare l’applicazione della carta da parati e molte possono essere applicate grazie al “fai da te”, senza l’ausilio di esperti imbianchini.
Tra le fantasie più in voga abbiamo:

RIGHE

Un’evergreen nel mondo della carta da parati. Perfetta se il soffitto è molto basso, le righe allargano otticamente l’ambiente. Le righe possono essere larghe o strette, colorate in contrasto con il resto della carta da parati oppure tono su tono. La scelta dipende dal proprio gusto personale.

FANTASIA TROPICALE

Le fantasie vanno sempre più di moda. Creare una parete con fantasia tropicale dona freschezza e luminosità alla stanza. Il fascino dell’esotico e dei paesi lontani con palme, felci, pappagalli, tucani in una propulsione di colori direttamente in camera da letto.

FANTASIA GEOMETRICA

La carta da parati con forma geometrica muta la percezione dell’ambiente. Il suo carattere ecclettico e psichedelico dona all’ambiente un senso di relax.

COLORI E PITTURA

Il modo più semplice ed economico per dare nuova vita alla nostra camera da letto è la pittura. A volte è sufficiente differenziare il colore dietro la parete del letto rispetto alle altre pareti per dare quel tocco di movimento e vivacità all’ambiente.

Per un look sobrio e non stancante ti consigliamo di lasciare le tre pareti bianche e di colorare con toni accesi solo quella dietro al letto.

QUADRI E STAMPE

Decorare la pareti con quadri e stampe sembra la scelta più scontata. Eppure, è un’ottima alternativa per dare un aspetto vivo al nostro ambiente. Il vantaggio principale è che si tratta di una scelta versatile e la loro disposizione e grafica si può cambiare a proprio piacimento. Puoi optare per quadri e stampe a tema ad ogni cambio di stagione, oppure per dei poster che rappresentino i tuoi desideri personali. Non c’è una regola da seguire. Tanti piccoli poster disposti gli uni accanto agli altri oppure un unico quadro in formato Extra Large.

BOISERIE

Erano popolari in Francia nel XVII secolo. Arredare la camera con la boiserie significa utilizzare delle pannellature in legno per decorare le pareti della stanza. Si tratta di una soluzione elegante, raffinata e duratura. Si ben adatta allo stile rustico oppure ad una camera classica. La boiserie può anche essere rivestita con tessuto.

MENSOLE

Ultime ma non meno importanti: le mensole. Una soluzione più pratica e funzionale, idonea se lo spazio a disposizione è limitato. Permettono con molta semplicità di decorare la parete, disporre i propri libri, le proprie fotografie oppure liberare il proprio pollice verde decorando con piante vere e non.



Top